Comune di Forino: Ordinanze Sindacali per limitare l’afflusso delle acque a Celzi

...

08/02/2021

Vista la situazione emergenziale della piana di Celzi, che ad oggi risulta fortemente allagata con un aumento considerevole del livello dell’acqua presente. Considerati, altresì, i bollettini meteo e gli avvisi di allerta meteo emanati dalla Regione Campania, sono state emanate le Ordinanze Sindacali n. 3, n. 4 e n. 5. 


Con l'Ordinanza n. 3 è stato disposto l’attivazione del Centro Operativo Comunale.


Con Ordinanza n. 4 è stato disposto la realizzazione di varchi negli argini dei canali pluviali, in modo da deviare il flusso di acqua in aree, che seppur invase, non possono subire danni fino alla completa cessazione dello stato di emergenza. 


Con Ordinanza n. 5 è stato ordinato: 
- A TUTTI I PROPRIETARI E CONDUTTORI di aree confinanti e sottoposte alle strade di uso pubblico di procedere ad horas:
1.    alla pulizia e disostruzione delle feritoie e delle canalette per lo scolo delle acque meteoriche da strade pubbliche;
2.    di praticare nei muretti di recinzione a confine con le strade pubbliche, laddove   ne siano privi, le feritoie per lo scolo delle acque con intervallo non superiore a mt. 10,00 e delle dimensioni minime dell’apertura di cm. 20 x cm. 30, fatta accezione per i tratti di muretti in corrispondenza di abitazioni, aie e giardini;
3.    di praticare, altresì, l’apertura di canalette di scolo sugli argini in terreno con lo stesso intervallo di mt.  10,00   e larghezza minima di cm. 30. Le dette aperture   dovranno essere eseguite in modo tale da   favorire   l’ingresso e la dispersione delle acque.
In caso di inadempienza il Comune di Forino provvederà direttamente con l’impiego di personale appositamente incaricato;
- A TUTTI I PROPRIETARI E CONDUTTORI di aree e fondi   confinanti e sovrapposti al   livello delle strade di uso pubblico di procedere ad horas:
a porre in essere    tutti   quegli   interventi di contenimento idraulico (salti, solchi, cigli, canalette di deviazione e/o di dispersione etc.) opportuni ed idonei a limitare   ed educare il libero deflusso delle acque meteoriche verso le pubbliche strade.

Si chiede la massima collaborazione da parte di tutti per superare il momento di criticità che stiamo vivendo.

Il Sindaco
dr. Antonio Olivieri