Protezione civile: Prorogata e innalzata allerta meteo fino alle 6 di lunedì mattina

...

26/09/2020

Criticità arancione

La Protezione civile della Regione Campania ha prorogato di ulteriori 24 ore l'allerta meteo attualmente in vigore (e che ha un livello di criticità Giallo fino alle 6 di domani mattina,  domenica 27 settembre) innalzando il livello di criticità idrogeologica: dalle 6 di domani mattina si passa infatti all'Arancione sull'intero territorio regionale fino alle 6 di lunedì 28 settembre.

Si prevedono "Precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale, localmente di forte intensità, dalla tarda mattinata di domani. Venti da Sud-Sud-Ovest forti o molto forti con raffiche, in attenuazione dal pomeriggio di domenica. Mare agitato o molto agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte".

Un quadro che darà luogo a un rischio idrogeologico diffuso con i seguenti possibili scenari di impatto al suolo:

-   Instabilità di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; 

-   Significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione;

-   Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;

-   Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti);

-   Scorrimento superficiale delle acque nelle strade e possibili fenomeni di rigurgito delle acque piovane con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse;

- Occasionali fenomeni franosi e possibili cadute massi per condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, a causa dei recenti incendi boschivi e per la saturazione dei suoli.

La Protezione civile della Regione Campania raccomanda la massima attenzione possibile sull'intero territorio e, in particolare, sulle zone interessate dalle precipitazioni di questi giorni e in quelle sottoposte a incendi.

Si ricorda che saranno possibili anche in assenza di precipitazioni, caduta massi in più punti del territorio e occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, a causa degli effetti indotti dagli incendi boschivi verificatisi sul territorio regionale e per effetto della saturazione dei suoli dovuta alle piogge di queste ore.