La nota del Comune di Forino sul servizio idrico fornito da Alto Calore

...

28/08/2020

Acqua, nota sull’incontro Comune di Forino – Comitato Cittadini Rione Palazza

Nella giornata di martedì 25 agosto c.a., presso la Sede Municipale del Comune di Forino, si è tenuto un primo incontro tra il Primo Cittadino, dott. Antonio Olivieri, e il neo-nato "Comitato Cittadini Rione Palazza" rappresentato, in tale sede, dal sig. Antonio Salvo.

Nell'aprire la discussione, il rappresentante del Comitato ha spiegato le ragioni che hanno spinto un buon numero cittadini di tale zona a riunirsi al fine di poter rappresentare al meglio tutto il loro rincrescimento per le continue e ripetute disfunzioni del servizio di erogazione idrico, fornito da Alto Calore Servizi, alle loro abitazioni. Salvo ha palesato, in maniera chiara e precisa, tutto il malessere di un'intera zona che ormai da anni vive con continue sospensioni idriche e abbassamenti di pressione che fanno sì che, per ore e ore, per giorni e giorni, l'acqua presso le loro case arrivi solo di rado e in limitati orari.

Scopo del Comitato, ha sottolineato Salvo, è quello di sollecitare le Istituzioni nel trovare una soluzione definitiva a tale gravosa problematica.

Il Primo Cittadino Olivieri, dal canto suo, ha innanzitutto chiarito che fin dal suo insediamento è a lavoro per risolvere un disagio che attanaglia il Casale “Palazza” e tutte le zone medio-alte del paese. Il Sindaco Olivieri ha dichiarato che l'istituzione Comune è accanto e vicino a tutti i cittadini che vivono queste perenni difficoltà.

Il Sindaco ha palesato due dati oggettivi: una crisi idrica che ha colpito un’intera provincia dovuta soprattutto alla scarsità delle piogge e che ha comportato una riduzione delle portate sorgive di oltre il 50% verso i vari serbatori comunali; una rete di distribuzione colabrodo che fa letteralmente acqua da tutte le parti. A questo si aggiungono le difficoltà locali.

Il Primo Cittadino non ha nascosto tutto il suo disappunto per la mancata messa in esercizio, da parte di Alto Calore, del nuovo serbatoio che, se in funzione, sicuramente avrebbe alleviato i tanti disagi. Sul serbatoio, il Sindaco ha tenuto a sottolineare che si è ritrovato un'opera, da tanti lodata, ma che così come è stata progettata, concepita e realizzata non si è riuscita a mettere in esercizio. Tralasciando motivi ed errori che comunque andranno appurati, di concerto con Alto Calore, si è deciso di realizzare un piccolo impianto di sollevamento delle acque che trasferisca la risorsa idrica dal serbatoio attualmente in funzione al nuovo. Tali lavori sono già iniziati e si prevede di terminali in breve tempo. La gestione e la manutenzione dell'impianto di sollevamento acque saranno prettamente in capo ad Alto Calore. Così facendo, Forino avrà finalmente due serbatoi a servizio della comunità. La rete di distribuzione locale sarà suddivisa in due parti: un serbatoio alimenterà una parte del Comune e l'altro serbatoio la restante parte.

Alto Calore ha fatto, inoltre, sapere che grazie alla riattivazione dei pozzi di Montoro non invierà più acqua dalle sorgenti di Cassano al Comune di Montoro, acqua che invece sarà dirottata verso i Comuni che in questo momento stanno vivendo le maggiori difficoltà.

Con queste azioni e, una volta messo in esercizio anche il nostro secondo serbatoio, si auspica di mettere la parola fine a questo annoso problema. Il Comune è al fianco dei cittadini per la risoluzione definitiva della problematica.

In attesa di questi sviluppi, il Sindaco Olivieri ha chiarito che purtroppo sono indispensabili ancora le sospensioni notturne in quanto senza le interruzioni il serbatoio comunale non raggiungerebbe un livello tale da consentire di avere l'acqua in tutte le zone. Senza sospensioni le zone medio-alte, mancando la giusta pressione, resterebbero, senza acqua.

La discussione si è conclusa con la richiesta di un incontro con Alto Calore, incontro che compatibilmente si terrà la prossima settimana.

Forino, 28.08.2020

 

Il Sindaco

dr. Antonio OLIVIERI