Comune di Forino: erogazione buoni spesa per emergenza Covid-19 - secondo avviso

...

14/04/2020

Destinatari le famiglie in condizioni di temporaneo disagio economico

IL SINDACO

COMUNICA

Ai CITTADINI, che hanno titolo alla assegnazione di buoni alimentari in base a quanto disposto dall’art. 2 comma 6 della citata Ordinanza, che dispone che “L’Ufficio dei servizi sociali di ciascun Comune individua la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico”, che possono presentare istanza per l’accesso all’erogazione di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità.

I buoni spesa saranno consegnati dal Comune di Forino ai beneficiari in tagli da € 25,00 (euro venticinque/00), fino all’ammontare massimo dell’importo del contributo assegnato; i buoni sono spendibili solo presso gli esercizi commerciali di Forino aderenti all’iniziativa ed esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità. La scelta dell’esercizio commerciale tra quelli aderenti all’iniziativa ove spendere il buono è rimesso alla libera scelta dei beneficiari.

L’elenco delle attività commerciali aderenti all’iniziativa è consultabile sul sito internet istituzionale del Comune di Forino.

Il buono spesa:

  • dà diritto all’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità;
  • deve essere speso esclusivamente presso gli operatori economici che si sono resi disponibili;
  • non è cedibile;
  • non è utilizzabile quale denaro contante e non dà diritto a resto in contanti;
  • comporta l’obbligo per il fruitore di regolare in contanti l’eventuale differenza in eccesso tra il valore facciale del buono ed il prezzo dei beni acquistati.

I buoni spesa dovranno essere utilizzati entro e non oltre il 31 maggio 2020.

L'assegnazione dei buoni spesa al singolo soggetto/nucleo familiare è da considerarsi "una tantum" e avviene con la seguente modalità:

  • € 100,00 per il primo/unico componente del nucleo familiare;
  • € 25,00 per ogni successivo componente del nucleo familiare.

I buoni spesa saranno assegnati sulla base delle dichiarazioni rese dall’utente in relazione alle autocertificazioni previste dal modulo per la presentazione della domanda ed a seguito dell’esame delle istanze effettuata dagli uffici comunali e dai servizi sociali fino ad esaurimento dei fondi concessi in favore di questo Ente con l’ordinanza in premessa citata e salvo il possibile utilizzo di parte delle stesse risorse per acquisto diretto di alimenti da destinare al Banco alimentare.

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 71 del DPR 445/2000 si avvisa che l’Amministrazione Comunale procederà ad effettuare il controllo, anche a campione, delle dichiarazioni/attestazioni/certificazioni mediante consultazione diretta delle banche dati delle amministrazioni certificanti, ovvero, qualora non sia possibile, richiedendo alle medesime conferma scritta, anche attraverso l’uso di strumenti informatici o telematici, nonché dei servizi sociali professionali della corrispondenza di quanto dichiarato con le risultanze dei registri da esse custoditi. Qualora sia accertata la mancata veridicità delle dichiarazioni/attestazioni/certificazioni, l’Amministrazione Comunale, oltre a richiedere la restituzione di quanto percepito indebitamente, trasmetterà d’ufficio la notizia di reato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino.

I seguenti REQUISITI dovranno essere posseduti alla data di presentazione E DELLA SCADENZA della domanda:

  • residenza nel Comune di Forino;
  • cittadini privi di reddito, entrate e/o di altra forma di sostegno pubblico;

(in quanto disoccupato avendo perso il proprio posto di lavoro in considerazione dell'emergenza in atto; occupato nel settore privato il cui rapporto di lavoro sia stato sospeso o interrotto senza erogazione di retribuzione per il mese di marzo/aprile 2020 e senza alcuna forma di sostegno pubblico; lavoratore autonomo o piccolo imprenditore senza attuali entrate e privo di altra forma di sostegno pubblico o delle casse professionali, avendo dovuto sospendere la propria attività in considerazione dei provvedimenti relativi alla emergenza COVID19; inoccupato o disoccupato);

ovvero

  • nuclei familiari che percepiscono redditi/entrate mensili totali inferiori alla cifra di euro 600,00;
  • altri casi (da descrivere e da sottoporre all’attenzione dell’assistente sociale).

Nessuno dei componenti del nucleo familiare deve essere dipendente pubblico ovvero titolare di pensione di anzianità o di vecchiaia o reversibilità;

Nessuno dei membri del nucleo familiare deve essere attualmente percettore di reddito superiore ad € 600,00 mensili;

Possono presentare domanda per il secondo avviso ANCHE i nuclei familiari che fruiscono di altra forma di sostegno pubblico (Reddito di Cittadinanza, Pensione di Cittadinanza, Rei, Naspi, Indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno finanziato con fondi pubblici) PURCHE’ IL REDDITO COMPLESSIVO FAMILIARE DEL MESE DI MARZO/APRILE 2020 TENUTO CONTO ANCHE DELLE ALTRE FORME DI SOSTEGNO PUBBLICO SIA INFERIORE AD EURO 600,00 mensili;

Ogni famiglia potrà presentare una sola istanza.

E’ ammessa la nuova presentazione della domanda anche da parte dei beneficiari già fruitori dei buoni a seguito del primo avviso del 7 APRILE 2020, purché ripresentino la domanda e confermino il permanere della condizione di disagio anche per il periodo successivo alla pubblicazione del secondo avviso.

La presentazione dell’istanza non dà automatico diritto all’accesso al beneficio richiesto.

Saranno erogati buoni alimentari sino ad esaurimento dei fondi previsti. Qualora le domande pervenute dovessero essere in numero superiore rispetto alle risorse messe a disposizione avranno precedenza i nuclei familiari con il reddito più basso. L’Amministrazione si riserva di trasmettere le richieste ammissibili, per le quali i fondi non siano sufficienti, alla Parrocchia di riferimento per l’attivazione delle misure previste dal Banco alimentare straordinario.

L’istanza andrà presentata entro il giorno martedì 21 aprile 2020 ore 12:00 utilizzando esclusivamente il modello allegato al presente avviso e scaricabile dal sito istituzionale del Comune di Forino.

Stante la situazione emergenziale in atto ed al fine di prevenire assembramenti o file presso i locali del Comune di Forino, l’istanza andrà inviata preferibilmente telematicamente a mezzo email appositamente realizzata al seguente indirizzo: buonispesa@comune.forino.av.it

In via residuale coloro che non sono in grado di inviare l’istanza completa in via informatica potranno presentare la richiesta presentandosi al Comune di Forino presso il Comando Polizia Locale sito in Piazza Municipio dalle ore 09:00 alle ore 12:00 assolvendo al rispetto delle vigenti misure di sicurezza in ordine alla distanza da adottare tra le persone e muniti di dispositivi di protezione individuale.

L’istanza dovrà essere accompagnata necessariamente da copia di un documento di identità in corso di validità di chi la presenta.

SITUAZIONI EMERGENZIALI DI URGENZA TALE DA NON POTER ATTENDERE LA DEFINIZIONE DELLA PROCEDURA IN ESSERE SARANNO TRASMESSE PREVIO PARERE DELL’ASSISTENTE SOCIALE ALLA RESPONSABILE DELLA FUNZIONE DI PROTEZIONE CIVILE DI ASSISTENZA ALLA POPOLAZIONE PER LA CONSEGNA DI PACCHI ALIMENTARI ATTRAVERSO IL BANCO ALIMENTARE.

TRATTAMENTO DEI DATI – Ai sensi e per gli effetti del Regolamento UE 2016/679 e del d.lgs. 196/2003 e s.m.i, i dati forniti saranno trattati esclusivamente ed onde permettere lo svolgimento delle funzioni pubbliche di ausilio sociale connesse alla procedura in oggetto e con modalità volte a garantire la riservatezza e la sicurezza dei dati medesimi; i dati personali contenuti nelle domande potranno essere trasmessi, in caso di esubero delle domande rispetto alle risorse ovvero per situazioni emergenziali indifferibili, alla Parrocchia di riferimento per l’attivazione delle misure previste dal Banco alimentare.

Per informazioni: telefonare al numero 0825761228.

 

Forino, dalla sede municipale, 14.04.2020

 

             Il Sindaco

     dr. Antonio OLIVIERI